[ e-privacy XIX — SPID ed Identità Digitale

È aperto il Call for Paper di e-privacy 2016 spring edition

Il 24 e 25 giugno 2016 (venerdì e sabato) a Pisa si svolgerà e-privacy 2016 spring edition.

Il tema dell‘edizione 2016 è:

SPID ed Identità Digitale: Mercificazione, risorsa, opportunità o pericolo?

Un confronto tra l’identità digitale realizzata dallo Stato Italiano rispetto alle idee ed alle realizzazioni precedenti di tecnologi, legislatori e filosofi

Lo SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) è il tema guida di "e-privacy 2016", l'evento che da sempre anticipa i nuovi temi sulla tutela della privacy e dei diritti civili digitali.

Il problema dell’identità digitale, che ha permeato il Convegno fin dalle sue prime edizioni, sale, non in maniera imprevedibile, alla ribalta con l’avvio dello SPID.

La creazione di una identità “Statale”, di una identità “a pagamento”, una nuova iniziativa digitale italiana parte di una “Agenda Digitale” con un passato pieno di ostacoli, rallentamenti e problemi tecnici, rendono il tema fecondo come pochi altri.

Il convegno

Sin dal 2002 ad e-privacy si sono confrontate le tematiche di un mondo sempre più digitale ed interconnesso, nel quale le possibilità di comunicazione ed accesso alla conoscenza crescono continuamente, come pure crescono le possibilità di tecnocontrollo degli individui sin nei più intimi dettagli. L’approccio è interdisciplinare; dagli specialisti in informatica ai legali che si occupano di nuove tecnologie, dagli psicologi agli educatori, dagli operatori privati a quanti operano nel settore pubblico ed istituzionale.

Le proposte d'intervento

Verranno prese in considerazione anche proposte su temi diversi da quello dell'edizione, purché di interesse e di attualità.

Il comitato organizzatore valuterà proposte in ambito tecnologico, legale, istituzionale e giurisprudenziale, delle scienze sociali, della filosofia, dell'informatica e dell'attivismo digitale, della privacy, della non-discriminazione, della sorveglianza e dei diritti civili digitali.

Di seguito un elenco - non esaustivo - di argomenti pertinenti:

  • Diritti individuali: libertà di espressione, riservatezza ed anonimato
  • Videosorveglianza, sorveglianza delle comunicazioni e diritti umani
  • Sorveglianza e privacy sul posto di lavoro e nelle scuole
  • Profilazione degli utenti di servizi telematici
  • Data retention; incrocio, circolazione e rivendita dei dati personali
  • Geotagging, privacy locazionale e nuovi diritti civili digitali
  • Privacy e Anonimato nelle pratiche organizzative aziendali
  • Controllo degli utenti sui dati; oscuramento. crittografia ed anonimizzazione
  • Raccolta dei dati personali in rete, intercettazioni lecite ed illecite
  • OpenData e Privacy; privatizzazione e protezione dei dati pubblici
  • Raccolta, protezione, conservazione e distruzione di dati utili per indagini
  • Diritto all'Oblio
  • Sorveglianza ed investigazione criminale
  • Complessità della protezione dei dati
  • Processo telematico, avvocati telematici e privacy.

Gli interventi

Gli interventi saranno effettuati dal vivo e, previo consenso dei relatori, registrati in audio ed in video. I relatori potranno utilizzare documenti, slide o filmati, e gli interventi dovranno avere una durata compresa fra 15 e 45 minuti, incluso il tempo per Q&A. Potranno essere proposti anche interventi in videoconferenza.

È apprezzata la disponibilità del relatore a concedere la pubblicazione del materiale prodotto e delle riprese dell’intervento sotto licenza libera.

L'organizzazione

Al fine di mantenere la propria indipendenza, il convegno è, come sempre, a budget zero. I relatori ed i partecipanti dovranno provvedere in proprio alle spese di viaggio e soggiorno.

Eventuali sponsorizzazioni di ditte, enti, gruppi o associazioni hanno carattere non economico e sono intese come adesione morale ai temi ed ai principi.

Proposte d'intervento

Le proposte dovranno contenere:

  • Nome del relatore
  • Eventuale associazione rappresentata
  • Indirizzo di posta di riferimento
  • Email e Recapito telefonico
  • Titolo dell'intervento
  • Durata prevista dell'intervento e dell'eventuale Q&A (15,30 o 45')
  • Outline dell'intervento (circa 200-300 battute)
  • Necessità di sussidi particolari oltre la videoproiezione
  • Abstract con riferimenti (min 500 max 1500 battute)
  • se disponibile alla pubblicazione del materiale sotto licenza libera
  • se disponibile alla pubblicazione di registrazioni audio
  • se disponibile alla pubblicazione di registrazioni video

Le proposte di intervento potranno essere presentate utilizzando il form disponibile in questa pagina

Le proposte dovranno pervenire al comitato scientifico entro il termine ultimo del 30 Maggio 2016.

L'accettazione o meno delle proposte sarà comunicata entro il 3 giugno 2016.

Gli elaborati, slide o relazioni dell'intervento dovranno pervenire in forma elettronica sul form online in seguito comunicato ai relatori. entro il 20 giugno 2010.

Sede di e-privacy 2016 spring edition

La sede di e-privacy 2016 spring edition sarà l'aula PIA A 2 del "Polo Didattico Piagge" dell'Università di Pisa.

La foto

Organizzazione

La manifestazione e’ organizzata:

e da altre organizzazioni, aziende ed associazioni.

Contatti

Per contatti generali e per la stampa: eprivacy@winstonsmith.org, per i relatori cfp-eprivacy@winstonsmith.org.

Organizzatori

in collaborazione con

Sponsor

Patrocini

Media Partner