[ e-privacy XX — Privacy ed antiterrorismo

Terrorismo? Don't Panic and E-Privacy

È aperto il Call for Paper di e-privacy 2016 autumn edition

e-privacy 2016 si svolgerà il 4 e 5 Novembre 2016 (venerdì l'intera giornata e sabato mattina) a Roma.

Il tema guida dell‘edizione 2016 di e-privacy è

Privacy ed antiterrorismo: “Un equilibrio reale tra obbiettivi apparentemente inconciliabili è possibile?”

La continua ricerca di equilibri tra leggi, normative commerciali e diritti civili digitali, ed in particolare la sempre problematica interazione tra norme penali "digitali" e diritti civili "digitali", sarà particolarmente affollata di spunti.

Il convegno

Fin dal 2002 il convegno e-privacy è stato il luogo in cui, con un approccio pratico e multidisciplinare, giuristi, ingegneri, giornalisti e attivisti dei diritti civili digitali hanno potuto presentare e discutere la sfaccettata visione dell'evoluzione di una società moderna con le sue opportunità e i suoi rischi.

Nato grazie alla collaborazione con il Comune di Firenze, città dove si è tenuto molte volte, è poi stato ospitato in sedi diverse e prestigiose, quali la Bocconi, la Camera dei Deputati, il Politecnico di Torino, la Statale di Milano, il Comune di Cagliari, l’Universita’ di Pisa ed altre ancora; da 4 anni il convegno è ulteriormente cresciuto tenendo due edizioni l’anno, una primaverile ed una autunnale.

All'ordine del giorno sono le crescenti raccolte di informazioni raccolte da Stati, enti pubblici ed aziende private, che hanno esacerbato il conflitto tra il diritto dei cittadini alla privacy e il bene pubblico di una conoscenza utile, prontamente disponibile ed accessibile. I dati già oggi raccolti sarebbero abbastanza per creare una società distopica del tecnontrollo totale.

La sempre più pressante richiesta di dati aperti e informazioni pubbliche, le attività giornalistiche nonché le iniziative di liberazione dell'informazione da parte di gruppi come Wikileaks basati sul whistleblowing costituiscono il rovescio della medaglia, anche questo non sempre giuridicamente coerente, del panorama attuale nel più vasto ambito dei diritti civili digitali e non.

Gli interventi si occuperanno di tecnocontrollo, libertà di espressione, riservatezza ed anonimato, strumenti per la difesa della privacy e per comunicazione sicure, sorveglianza delle comunicazioni, sul posto di lavoro e nelle scuole, profilazione massiva degli utenti di servizi telematici, data retention; incrocio, circolazione e rivendita dei dati personali, geotagging e privacy locazionale. acquisizione di informazioni e notizie da fonti anonime o non verificabili, come nel caso del whistleblowing, sia in relazione all'attività giornalistica che a quella di contrasto alla corruzione pubblica e alle mal-practice nelle aziende private.

Le proposte di intervento

Il comitato organizzatore valuterà proposte in ambito tecnologico, legale, istituzionale e giurisprudenziale, delle scienze sociali, della filosofia, dell'informatica e dell'attivismo digitale, della privacy, della non-discriminazione, della sorveglianza e dei diritti civili digitali. Verranno prese in considerazione anche proposte su temi diversi da quello dell'edizione, purché di interesse e di attualità.

Di seguito un elenco - non esaustivo - di argomenti pertinenti:

  • Diritti individuali: libertà di espressione, riservatezza ed anonimato
  • strumenti per la privacy, la comunicazione sicura e per il whistleblowing
  • Videosorveglianza, sorveglianza delle comunicazioni e diritti umani
  • Sorveglianza e privacy sul posto di lavoro e nelle scuole
  • Profilazione degli utenti di servizi telematici
  • Data retention; incrocio, circolazione e rivendita dei dati personali
  • Geotagging, privacy locazionale e nuovi diritti civili digitali
  • Privacy e Anonimato nelle pratiche organizzative aziendali
  • Controllo degli utenti sui dati; oscuramento. crittografia ed anonimizzazione
  • Raccolta dei dati personali in rete, captatori informatici, intercettazioni lecite ed illecite
  • OpenData e Privacy; privatizzazione e protezione dei dati pubblici
  • Raccolta, protezione, conservazione e distruzione di dati utili per indagini
  • Sorveglianza ed investigazione criminale
  • Complessità della protezione dei dati
  • Servizi telematici ai cittadini, informatizzazioen obbligatoria, processo telematico.

Gli interventi

Gli interventi saranno effettuati dal vivo e, previo consenso dei relatori, registrati in audio ed in video. I relatori potranno utilizzare documenti, slide o filmati, e gli interventi dovranno avere una durata compresa fra 15 e 45 minuti, incluso il tempo per Q&A. Potranno essere proposti anche interventi in videoconferenza. E' apprezzata la disponibilità del relatore a concedere la pubblicazione del materiale prodotto e delle riprese dell’intervento sotto licenza libera.

L’organizzazione

Al fine di mantenere la propria indipendenza, il convegno è, come sempre, a budget zero. I relatori ed i partecipanti dovranno provvedere in proprio alle spese di viaggio e soggiorno. Eventuali sponsorizzazioni di ditte, enti, gruppi o associazioni hanno carattere non economico e sono intese come adesione morale ai temi ed ai principi trattati.

La manifestazione è organizzata da: - HERMES - Centro Studi Trasparenza e Diritti Umani Digitali - Progetto Winston Smith

e da altre organizzazioni, aziende ed associazioni.

Maggiori informazioni saranno pubblicate sul sito del Convegno non appena disponibili, all'indirizzo http://e-privacy.winstonsmith.org

Contatti stampa e richieste di informazioni possono essere inviate all'indirizzo: eprivacy@winstonsmith.org

Le proposte di intervento potranno essere presentate utilizzando il form disponibile all'indirizzo http://j.mp/call-eprivacy-XX che fornsce un feedback esplicito alla fine della sottomissione

Le proposte potranno anche essere inviate all’indirizzo mail eprivacy@winstonsmith.org e dovranno contenere, in un unico file :

  • Nome del relatore
  • Eventuale associazione rappresentata
  • Indirizzo di posta di riferimento
  • Recapito telefonico
  • Titolo
  • Durata prevista dell'intervento e dell'eventuale Q&A
  • Outline dell'intervento (circa 200-300 battute)
  • Necessità di sussidi particolari oltre la videoproiezione
  • (facoltativo) Abstract con riferimenti (meno di 1500 battute)
  • se disponibile alla pubblicazione del materiale sotto licenza libera
  • se disponibile alla pubblicazione di registrazioni audio
  • se disponibile alla pubblicazione di registrazioni video

Le proposte dovranno pervenire al comitato scientifico entro il termine ultimo del 3 ottobre 2016,

L'accettazione o meno delle proposte sarà comunicata entro il 10 ottobre 2016.

Bozze degli elaborati, slide o relazioni dell'intervento accettato dovranno pervenire in forma elettronica, attraverso il form che verrà attivato dopo tale data o spedite all’indirizzo eprivacy@winstonsmith.org, entro il 24 ottobre 2016.

Sede di e-privacy 2016 spring edition

La sede di e-privacy 2016 autumn edition sarà la Sala del Carroccio del Comune di Roma.

Organizzazione

La manifestazione e’ organizzata:

  • HERMES - Centro Studi Trasparenza e Diritti Umani Digitali.
  • Progetto Winston Smith è un’associazione senza fini di lucro che si occupa della difesa del diritto alla privacy in Rete e fuori

e da altre organizzazioni, aziende ed associazioni.

Contatti

Per contatti generali e per la stampa: eprivacy@winstonsmith.org, per i relatori cfp-eprivacy@winstonsmith.org.

Organizzatori

in collaborazione con

Patrocini

Media Partner