[ e-privacy XX — Privacy ed antiterrorismo
"I popoli non dovrebbero temere i propri governi: sono i governi che dovrebbero temere i propri popoli."
V (da John Basil Barnhill)

Marco Calamari

Marco Calamari. Ingegnere, classe 1955, talvolta noto come Cassandra, a 18 anni dovette decidere se comprarsi una macchina usata od un pc. Scelse il pc e da allora non si e' ancora completamente ripreso. Lavora come archeologo di software legacy in una grande multinazionale, ma e' appassionato di privacy e crittografia in Rete, dove collabora a progetti di software libero come Freenet, Mixmaster, Mixminion, Tor & GlobaLaks.

E' il fondatore del Progetto Winston Smith e tra i fondatori dell'associazione Hermes Centro Studi Trasparenza e Diritti Umani Digitali. Dal 2002 organizza il convegno "e-privacy" dedicato alla privacy in Rete e fuori, ed e' editorialista di "Punto Informatico" dove pubblica la rubrica settimanale "Cassandra Crossing".

Emmanuele Somma (Progetto Winston Smith --- HERMES)

Umile programmatore della leva del ‘68, ha giocato per profitto nelle fila di alcuni ministeri e autorità nazionali, Emmanuele ha anche giocato per divertimento nella free software foundation e altre organizzazioni del mondo FOSS. Nel 1994 ha scritto il manifesto della prima organizzazione italiana per la protezione dei diritti digitali (LE.CI.Ti, la Lega dei cittadini digitali) e nel 2009 ha fondato Agorà Digitale, di cui è membro del consiglio direttivo. Ha pubblicato molti articoli tecnici e un libro su un caso di copyright: No SCOpyright (SCO contro Linux), ha fondato GNU/Linux Magazine e gestito altre riviste di programmazione e internet. Nel tempo si è divertito a denunciare la Business Software Alliance (ed ottenerne la condanna) per poi cinguettare amabilmente con la nuova presidente (quando il precedente fu rimosso); di violare il decreto Urbani contro il peer-to-peer e poi denunciare Urbani per la violazione del suo stesso decreto; di trovare la “Commissione Interministeriale sui contenuti digitali nell’età di internet (e-content)” (Commissione Vigevano) con le mani in pasta nel plagio; verificare sul campo la mancanza di trasparenze procedure di scrutinio elettronico e altre amenità del genere. Attualmente si occupa di arte, religione, dati, programmazione, scrivere romanzi e altre cose che rendono la vita migliore..

Riccardo Abeti (EXP legal)

Riccardo Abeti ama definirsi ""tecno-avvocato"" in quanto esperto di leggi relative all'Information e Communication Technology. Founding partner di EXPLegal, dal 2008 presiede la Commissione ""New Technology, Personal Data and Communication Law"" dell'Unione Avvocati Europei. Approfondisce e risolve problematiche di ""diritto delle nuove tecnologie"", nella quotidianità del lavoro, nell'ambito di pubblicazioni specializzate e per le associazioni di cui è membro (UAE - Unione Avvocati Europei e APIHM - Associazione Privacy and Information Healthcare Manager). Nelle pubbliche consultazioni cerca di portare il proprio contributo di conoscenza sia in termini sostanziali che formali (attraverso l'esperienza accumulata nel drafting normativo).

Stefano Aterno (Avvocato)

Abilitato a patrocinare in Cassazione, Docente di diritto penale dell’informatica e delle nuove tecnologie presso l’Università Lumsa di Roma e l’Università La Sapienza. Collabora con l’Università Luiss di Roma. Certificato Lead auditor ISO 27001 (certificazione internazionale sulla sicurezza dei dati e delle informazioni). Esperto degli aspetti giuridici della riservatezza dei dati personali e della sicurezza informatica, ha acquisito in quasi 20 anni di esperienza sul campo una elevata professionalità in tema di aspetti giuridici della privacy, della Computer forensics, dell’acquisizione e intercettazione di dati informatici. Svolge la professione di avvocato ed consulente in materia di privacy, riservatezza dei dati personali e cybercrime presso alcuni tra i più importanti enti istituzionali, società private di grandi dimensioni e multinazionali. Ha pubblicato libri e numerosi articoli scientifici in tema di criminalità informatica, indagini informatiche e privacy; per un elenco non esaustivo dei titoli e delle opere si consiglia di consultare il sito web www.studioaterno.it , Già magistrato onorario presso il Tribunale penale di Roma (anni 1996 - 2000)

Claudio Ballicu (Studio Tecnico Ballicu)

Claudio Ballicu è nato a Roma nel 1949, dove vive e lavora. È perito in elettronica industriale e telecomunicazioni e laureato in Scienze dell’Investigazione all’Università di L’Aquila. Autore di pubblicazioni nel campo della meccanica serraturiera e delle casseforti, del misterioso settore dello spionaggio elettronico e dell’indagine sulle cause di incendio, sulla rivista del settore “Force-Security”, ha tenuto seminari sul tema della ricerca di tracce forensi nelle serrature sottoposte ad apertura clandestina nelle università di Aquila e Camerino e sulle tecniche di bonifica da microspie, presso la Facoltà di Giurisprudenza e presso la Facoltà di Informatica dell’Università di Camerino e presso la facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Macerata. Effettua perizie forensi e consulenze nel campo serraturiero-casseforti e dei dispositivi elettronici anticrimine per il Tribunale di Roma, (civile e penale) ove è iscritto dal 2005 nelle liste dei Consulenti Tecnici del Giudice, e per privati e compagnie assicurative. Si occupa, inoltre, di tecnologie di ricerca e bonifica da microspie ambientali e/o telefoniche e localizzatori satellitari GPS e di tutto quanto concerne la sicurezza della vita privata. È autore e curatore del sito internet www.perizieforensi.com, ricco di notizie sul mondo delle microspie, sulla sicurezza anticrimine in generale e sull'analisi e interpretazione forense dei cosiddetti ""tabulati telefonici"". Collabora, su tutto il territorio nazionale, con importanti Studi Legali effettuando consulenze tecniche e indagini difensive (art.11, legge 7 dicembre 2000, n. 397).

Carlo Blengino

Carlo Blengino, avvocato, svolge la professione esclusivamente nel settore penale, in particolare nel settore dei reati colposi, delle responsabilità professionali e del penale dell'economia, con una particolare attenzione alla proprietà intellettuale ed alle criticità legate all'informatica, alle nuove tecnologie ed alla tutela della riservatezza e dei dati personali. Collabora con alcune riviste on-line tra cui Medialaws.eu ed ha pubblicato con Giappichelli Editore, UTET Giuridica, Egea ed Aracne. E' fellow del NEXA Center for Internet & Society del Politecnico di Torino ed ha un blog personale sul quotidiano on-line ilPOST.it.

Monica A. Senor

Monica A. Senor è avvocato penalista specializzato in diritto penale delle nuove tecnologie. E' fellow di NEXA, il Centro per Internet & Società del Politecnico di Torino, membro del comitato scientifico dello CSIG, Centro studi di informatica giuridica Ivrea-Torino e della Commissione informatica dell'Ordine degli avvocati di Torino. Collabora con le riviste online Medialaws.eu ed Ilprocessotelematico.it ed ha pubblicato lavori con le case editrici Egea, Giappichelli, Springer e UTET Giuridica.

Massimo Bozza

Ingegnere elettronico, security consultant, redbull addicted… Dall’età di 12 anni, spinto dalla curiosità ho esplorato hardware e software, mi occupo principalmente di sicurezza applicativa e dei sistemi embedded sempre spinto dall’idea che la conoscenza deve essere di tutti.

Nicola Fabiano (Studio Legale Fabiano)

Nicola Fabiano, Avvocato Cassazionista, Specialista in Diritto Civile e ICT Security Manager certificato UNI 11506:2013 si occupa di protezione dei dati personali e privacy con particolare attenzione alla sicurezza informatica in termini di conformità alla normativa e analisi per l'adozione delle misure necessarie.

Matteo Flora

Matteo G.P. Flora è fondatore di The Fool, la società Leader italiana per la Reputazione Online e per la Tutela di Reputazione ed Asset Digitali insieme a Massimo Giacomini, oltre che fondatore della Holding tecnologica Samadhi. Con The Fool si occupa della creazione di prodotti e tecnologie per:

  • Monitoraggio e la Tutela della Proprietà Intellettuale Online
  • Monitoraggio e Assessment della Reputazione Online
  • Moderazione dei contenuti UGC
  • Computer Forensics ed indagini digitali con oltre 200 consulenze di parte effettuate negli ultimi 5 anni.

E’ Professore a Contratto in “Open Source Intelligence” nell’ambito del Master di II livello in “Intelligence Economico Finanziaria” dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” ed è stato selezionato dal Governo Americano per partecipare all’International Visitors Leadership Program 2012, prestigioso programma di cooperazione internazionale che seleziona personaggi nel mondo che possono portare maggiore consapevolezza e cooperazione tra gli Stati Uniti e l’Italia.

Figura di rilievo nella divulgazione su temi di Informatica e Reputazione Online (potete trovare un po’ di video dei miei talk alla pagina dei video) è inoltre esperto in studio della trasmissione di Rete 4 Quarto Grado, dove parla di Computer Forensics spiegando come la tecnologia rappresenti oggi la nuova “impronta digitale” dietro a scenari e crimini moderni.

E’ altresì attivo in una serie di side-projects nel mondo delle startup e dell’attivismo online:

  • Socio Fondatore di Hermes: Centro Studi Trasparenza e Diritti Umani Digitali, il progetto che ha dato vita alla piattaforma GlobaLeaks per il WhistleBlowing;
  • Mentor e Advisor nell’Incubatore romano LUISS-Enlabs;
  • Membro del Comitato Scientifico di OPSI;
  • Socio e Mentor in varie startup;

Ha svolto per anni il ruolo di Perito Forense per la Magistratura, prevalentemente per la Guardia di Finanza, ed in questa veste ha collaborato nelle indagini nello scandalo “Cirio/Parmalat” e nel famoso caso della “Casa di Cura Santa Rita”. Da molti anni ormai svolge invece l’incarico di consulente di parte, collaborando a cause di Diritto d’Autore, Proprietà Intellettuale e Quantificazione del Danno Reputazionale. In questa veste è stato il consulente di molte cause note, le più celebri delle quali forse il contenzioso “Mediaset vs. YouTube” e la causa “ThePirateBay”. La sua azienda si occupa di contrasto alla Pirateria Online ed Enforcing del Diritto d’Autore.

Si interessa di lifehacking e quando può (ed ha tempo) adora fotografare ritrattistica e glamour.

E’ buddhista e vegetariano.

Renato Gabriele

Renato Gabriele si è occupato di ICT e reti di computer dagli anni '90, per imprese e per pubbliche amministrazioni. Partecipa al progetto dadaista di Gilda35, sperimentando le dinamiche e le influenze sui bigdata dei social network. È stato membro dell'IBM WW Mid-Market Advisory Council e del comitato direttivo di IASA (International Association of System Architects).

GIovanni Battista Gallus

Diritto d’autore, diritto penale, tutela della privacy e diritto dell’informatica e delle nuove tecnologie sono le sue principali materie di competenza. Dopo la laurea cum laude in giurisprudenza in Italia si trasferisce in Gran Bretagna per il Master of Laws in Maritime Law e Information Technology Law alla University College London – UCL.. In seguito consegue il titolo di dottore di ricerca. Nel 2009 ottiene lo European Certificate on Cybercrime and Electronic Evidence (ECCE). È ISO 27001:2005 Certified Lead Auditor (Information Security Management System).Iscritto all’Albo degli Avvocati dal 1996, Cassazionista dal 2009, collabora con la cattedra di Informatica Giuridica dell’Università di Milano ed è docente al Corso di Perfezionamento in Digital Forensics, Privacy, Cloud e Cyber Warfare. Fellow del Nexa Center on Internet e Society e del Hermes Center for Transparency and Digital Human Rights. Autore di diverse pubblicazioni sui temi citati e relatore nei principali convegni nazionali e internazionali, affianca alla professione attività di formazione, in particolare nel campo del diritto d’autore, del Free software – Open Source, della tutela della privacy, della sicurezza informatica e della digital forensics. Past Presidente del Circolo dei Giuristi Telematici, fondato nel 1998, primo esempio italiano di associazione giuridica telematica. È inoltre membro del Consiglio Direttivo di ANORC, Associazione Nazionale per Operatori e Responsabili della Conservazione Digitale, e di ABIRT, Advisory Board Italiano dei Responsabili del Trattamento dei dati personali.

Marta Ghiglioni

Marta Ghiglioni è tutor presso le cattedre di Informatica giuridica e Informatica giuridica avanzata della facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Milano dei Proff. Giovanni Ziccardi e Pierluigi Perri, nonché tutor presso la cattedra di Trattamento dei dati sensibili del dipartimento di Informatica dell’Università degli Studi di Milano, del Prof. Simone Bonavita. Privacy officer presso il dipartimento di IT Law dello studio legale Perani Pozzi Associati, si occupa di trattamento di dati personali, contrattualistica relativa a servizi critici e sicurezza informatica. Vincitrice della Global Impact Competition Italia ha partecipato al Global Solution Program di Singularity University studiando l'applicazione di tecnologie esponenziali per la soluzione di problemi globali.

Andrea Ghirardini (Hermes Group)

Socio fondatore ONIF, Andrea Ghirardini, nasce come appassionato di tecnologie, esperto di sicurezza e nerd all’ultimo stadio. Dopo una carriera passata tra telco e VARs, nel 2000 viene accidentalmente coinvolto nel mondo della digital Forensics. Probabilmente primo civile a parlare del tema (Webbit 03), passa quasi dieci anni della sua vita a specializzarsi sull’argomento. Autore di due libri sull’argomento (Computer Forensics e Digital Forensics, entrambi editi da Apogeo), ampiamente usati sia come riferimento sia per formazione, collabora anche con alcune Università nell’insegnamento della materia. Attualmente lavora a Lugano, presso la BE.iT SA, dove si occupa ancora della materia e in particolare della sua applicazione su sistemi di fascia aziendale e enterprise, con riferimento specialmente alle tecnologie high-end.

Diego Giorio (SEPEL Editrice)

Dopo gli studi in elettrotecnica ed ingegneria meccanica, ho lavorato nella Ricerca&Sviluppo di un’azienda elettronica, in seguito mi sono trasferito negli USA per occuparmi di technical marketing e successivamente di WEB marketing. Dopo qualche altra esperienza nell’industria, sono entrato nella PA ed ho continuato ad interessarmi dell’informatizzazione, particolarmente applicata alla PA, affiancando quindi agli aspetti tecnici i problemi giuridici. Dal 2009 collaboro con la rivista Lo Stato Civile Italiano, ed. SEPEL, con la quale ho pubblicato svariati articoli in materia di informatizzazione, e materie demografiche. Membro del Centro Studi Informatica Giuridica Torino Ivrea (http://www.csigivreatorino.it), ho collaborato, attraverso l’Associazione, alla Commissione Madia per le problematiche del telelavoro. Anche attraverso l’Associazione Assodpo (http://www.assodpo.it/), seguo le problematiche relative alla privacy, naturalmente con particolare riferimento alla Pubblica Amministrazione. Collaboro inoltre col Punto Informatico (http://punto­informatico.it/)

Alessandro Guarino (StudioAG)

Consulente in materia di sicurezza delle informazioni, cyber security e protezione dei dati. Specialista in informatica forense e consulente tecnico di parte e di ufficio. Ricercatore indipendente, ha avuto l'opportunità di presentare il suo lavoro tra l'altro a CyCon 2013 (5th NATO CCD COE Conference on Cyber Conflict), ISSE (Information Security Solutions Europe) e in vari workshop in Europa e Asia. Attivo nelle organizzazioni europee per la standardizzazione, ha in particolare contribuito alle norme ISO sulle investigazioni digitali e la forensics.

Federico Lagrasta

Sono Federico Lagrasta, nickname ""last"". Classe 1995, romano, attualmente studente presso la facoltà di Scienze Strategiche dell'Università di Torino. Non ho certificazioni, non sono un ultra-uber-master-leet hacker (non ancora), sono solo l'ultimo.

Francesco Paolo Micozzi

Francesco Paolo Micozzi: avvocato specializzato in diritto dell’informatica e delle nuove tecnologie, privacy e diritto d’autore. Scrive per LeggiOggi e cura il blog Quid Novi. Collabora con le cattedre di Informatica Giuridica e Informatica Giuridica Avanzata dell'Università di Milano, ed è fellow del Centro Hermes per la Trasparenza e i Diritti Umani Digitali. Autore di pubblicazioni in tema di diritto penale dell'informatica e diritto d'autore e relatore nei principali convegni nazionali in materia, svolge anche attività di formazione per professionisti e pubbliche amministrazioni. Fa parte del gruppo di lavoro della Fondazione Italiana per l'Innovazione Forense presso il Consiglio Nazionale Forense, per il quale, a Bruxelles, presso il Consiglio degli Ordini Forensi Europei siede nei gruppi Surveillance ed E-justice.

Alessandro Rodolfi (HERMES)

Alessandro Rodolfi è collaboratore del professor Giovanni Ziccardi alla Cattedra di Informatica Giuridica presso l’Università degli Studi di Milano e membro del Centro Hermes per la Trasparenza e i Diritti Umani Digitali. Laureato in Giurisprudenza, si è specializzato nel diritto di Internet e delle nuove tecnologie e successivamente ha ottenuto il perfezionamento in Computer Forensics e Investigazioni Digitali. Ha fondato DataConSec, società specializzata in consulenze strategiche su privacy, reati informatici e sicurezza delle informazioni. È redattore della rivista scientifica Ciberspazio e Diritto e nello staff del progetto Open Reading. Auditor certificato, è socio di ricerca dell’Istituto Italiano per la Privacy e membro della Legal Drama Society. Partecipa in qualità di relatore a diversi convegni su tutto il territorio nazionale e svolge attività di ricerca sui sistemi di whistleblowing.

Fulvio Sarzana (studio legale sarzana)

Fulvio Sarzana è un avvocato, autore di più di 100 pubblicazioni sui temi dei diritti di libertà e sui diritti fondamentali. Autore di svariate monografie sui temi del diritto dell'informatica, tra i quali la regolamentazione della video sorveglianza e l'e government

Manuela Vacca

Manuela Vacca, giornalista. PhD, si occupa di tecnologia e innovazione, cultura e spettacolo, economia e cronaca, è attualmente addetto stampa della Regione Sardegna. Come attivista per la diffusione della cultura dei dati aperti ha promosso e ha partecipato alle quattro edizioni del Cagliari Open Data Day. Tra gli ultimi convegni a cui ha partecipato in qualità di relatore: Festival Internazionale del Giornalismo, X edizione (Perugia, 9 aprile 2016, con R. Gabriele: ""Hacking Team, big data e social media: quando la notizia passa (quasi) inosservata""), E-privacy 2015 XVIII edizione - Captatori informatici e società civile: una convivenza possibile? (Cagliari, 16-17 ottobre 2015, con Renato Gabriele), E-privacy 2015 - La trasparenza e la privacy (Roma, 2-3 luglio 2015), Open Data in Italy and Europe: HOMER project results, lessons learnt and future development. HOMER steering committee meeting (Cagliari, 3 febbraio 2015) e E-privacy 2014. Internet delle cose (Cagliari, 17-18 ottobre 2014).

Cristina Vicarelli

Avvocato del Foro di Perugia, dal 2009 offre assistenza giudiziale e stragiudiziale a privati e imprese esclusivamente in materia di protezione dei dati personali, privacy, diritto informatico, diritto di Internet. Occasionalmente ha svolto attività di formazione accreditata da ordini professionali o presso imprese private in materia di protezione dei dati personali. Dal 2015 è contributor di Technethics (www.technethics.com), una community statunitense che si propone di aiutare avvocati e studi legali a gestire le implicazioni etiche connesse all’uso delle tecnologie. Per ulteriori informazioni www.cristina-vicarelli.it

Giovambattista Vieri (ENT SRL)

Giovambattista Vieri, son nato nel 1964, sono appassionato di informatica da quando avevo 16 anni e con l'aiuto del saldatore modificavo lo spectrum. Ho poi lavorato nell'industria aerospaziale (project leader) sia su GUI sia su apparati embedded, passando poi a societa' di consulenza e formazione (responsabile gruppo internet), poi a societa' editoriali con ruoli anche inerenti la IT security. Infine imprenditore (molto piccolo) e consulente. Nei ritagli di tempo, scrivo software che poi libero . Son anche molto appassionato di Storia (antica e recente) e sport. Amo la cucina e la buona tavola condita da discussioni interessanti.

Gabriele Zanoni

Gabriele Zanoni lavora come Incident Response Investigator e segue i clienti di Symantec basati in Europa, Medio Oriente e Africa. In precedenza, per Secure Network ha gestito ed erogato servizi di Ethical Hacking tra cui attività di Penetration Testing (Web Application, Mobile, Network) e ha fornito consulenza in ambito Computer Forensics e Incident Response ad aziende vittime di attacchi informatici. Durante il corso degli anni ha collaborato sia con aziende private, prevalentemente nel settore energetico e finanziario, sia con enti governativi. Svolge ricerche su diverse tematiche di sicurezza, in particolare inerenti l’Anti-Computer Forensics e l’Open Source Intelligence (OSINT).

Efrem Zugnaz (S.p.A. Autovie Venete)

Efrem Zugnaz da oltre ventanni lavora nell'ambito informatico e telematico, coordina il reparto di IT governance e Compliance per S.p.A. Autovie Venete. Collabora anche da anni con associazioni del settore informatico per promuovere i contenuti dei diritti digitali e cercare di creare una educazione civica digitale.

Organizzato da

Media Partner