[ e-privacy XVII — La trasparenza e la privacy
"I popoli non dovrebbero temere i propri governi: sono i governi che dovrebbero temere i propri popoli."
V (da John Basil Barnhill)

I Relatori

Marco Calamari (Progetto Winston Smith --- HERMES)

Marco Calamari è ingegnere, classe 1955. Nel 1976 si è comprato, invece della macchina, uno dei primi pc arrivati in Italia, e da allora non si è più ripreso. Ha fondato il Progetto Winston Smith ed è tra i fondatori del Centro Hermes per la Trasparenza e Diritti Umani Digitali. Relatore in ormai forse troppe manifestazioni, è tra gli organizzatori del convegno "e-privacy" sulla privacy in Rete e fuori ed editorialista della rubrica Cassandra Crossing su Punto Informatico. Ha contribuito e contribuisce ai progetti FOSS Freenet, Tor e Globaleaks. Lavora in una grande multinazionale come archeologo di sorgenti legacy, ma ha lavorato ai massimi livelli come consulente e formatore in ambito ICT. È membro del capitolo italiano di IISFA, di AIP, di OPSI ed opera come consulente tecnico forense.

Riccardo Abeti (Unione Avvocati Europei)

Riccardo Abeti ama definirsi "tecno-avvocato" in quanto esperto di leggi relative all'Information e Communication Technology. Founding partner di EXPLegal, dal 2008 presiede la Commissione "New Technology, Personal Data and Communication Law" dell'Unione Avvocati Europei. Affronta problematiche di tutela dei dati personali nella quotidianità del lavoro, nell'ambito di pubblicazioni specializzate e per le associazioni di cui è membro (UAE - Unione Avvocati Europei e APIHM - Associazione Privacy and Information Healthcare Manager).

Claudio Agosti (HERMES)

Claudio Agosti è un ricercatore e sviluppatore di software per la protezione dei diritti umani digitali. Co-fondatore del progetto GlobaLeaks, è presidente del Centro Hermes per la Trasparenza e i Diritti Umani Digitali, che fornisce l'architettura di supporto per le iniziative di whistleblowing. Flessibilità e facilità d'uso sono state l'obiettivo primario per Agosti e la sua squadra, con l'obiettivo di agevolare le persone che non hanno un background tecnico specifico. Agosti contribuisce inoltre al Tactical Technology Collective, ed è leader del progetto Trackography.

Simone Aliprandi (JurisWiki.it)

Simone Aliprandi è un avvocato e formatore attivo nel settore della proprietà intellettuale e più in generale nel diritto del settore ICT. Ha un dottorato in Società dell’informazione ottenuto nel 2012 presso l'Università di Milano-Bicocca con una ricerca empirica sull'impatto sociale del diritto d'autore nell'era digitale e ha all'attivo diverse pubblicazioni e partecipazioni come relatore a convegni ed eventi di divulgazione. Dal 2009 è membro del network di professionisti Array (www.array.eu) e dal 2012 è docente di Legal Studies presso il SAE Institute di Milano. Oltre ad avere un suo blog, scrive per varie testate online. Nell'aprile del 2015 ha lanciato JurisWiki, la prima piattaforma open e condivisa per l'informazione giuridica. Il suo sito professionale è www.aliprandi.org.

Stefano Aterno

Avvocato del Foro di Roma - Docente di diritto penale-dell’informatica e delle nuove tecnologie. Abilitato a patrocinare in Cassazione e presso le altre giurisdizioni superiori Laureato all’Università La Sapienza di Roma Ha più di 17 anni di esperienza come avvocato e consulente in diritto penale dell’informatica, diritto delle nuove tecnologie e aspetti giuridici della riservatezza dei dati personali. Certificato Lead auditor ISO 27001 (certificazione internazionale sulla sicurezza dei dati e delle informazioni) Consulente privacy di primari enti istituzionali, società private di grandi dimensioni e multinazionali (DPO). Ha pubblicato libri e numerosi articoli scientifici in tema di criminalità informatica, indagini informatiche e privacy (vedi www.studioaterno.it ) Già magistrato onorario presso il Tribunale penale di Roma (anni 1996 - 2000) È componente della Corte d’Appello di disciplina della Federazione Medici sportivi

Tiziana Barrucci

Giornalista professionista, lunga esperienza nel settore della comunicazione, delle pubbliche relazioni e dell’organizzazione di eventi per organizzazioni internazionali (ONU) e società private. Corrispondente dal Medio Oriente per numerose testate, in Italia è stata redattrice desk, giornalista d’inchiesta e docente. Ha lavorato alla creazione e ai contenuti di siti web per sociatà private in Italia e all'estero, gestendone spesso anche i piani di comunicazione esterna nell'era della multimedialità. Oggi è Responsabile del Dipartimento per la Formazione dell’Associazione Stampa Romana. Parla e scrive correntemente inglese, francese e arabo.

Carlo Blengino

Avvocato, svolge la professione esclusivamente nel settore penale, in particolare nel settore dei reati colposi, delle responsabilità professionali e del penale dell'economia, con una particolare attenzione alla proprietà intellettuale ed alle criticità legate all'informatica, alle nuove tecnologie ed alla tutela della riservatezza e dei dati personali. Collabora con alcune riviste on-line tra cui medialaws.eu, Nova.ilsole24ore.com ed ha pubblicato con Giappichelli Editore, UTET Giuridica, EGEA ed Aracne. E' fellow del NEXA Center for Internet & Society del Politecnico di Torino ed ha un blog personale sul quotidiano on-line ilPOST.it.

Italo Cerno

Italo Cerno è avvocato e cultore della materia di Informatica giuridica, collabora con lo Studio Legale Cunegatti Di Cocco e Associati (ITLawFirm). Laureato con lode in giurisprudenza presso la LUISS di Roma, ha conseguito il dottorato di ricerca in Diritto e nuove tecnologie presso l'Università di Bologna. Nell'ambito del dottorato ha svolto un periodo di studio e ricerca presso la School of Law della University of Edinburgh. Ha conseguito il titolo di Master in Europrogettazione presso l'Europa Cube Innovation Business School. È membro della Società Italiana di Informatica Giuridica (SIIG). Collabora con il corso di Informatica giuridica presso la Scuola di giurisprudenza dell'Università di Bologna.

Marco Ciurcina (StudioLegale.it)

Avvocato in Torino, opera nel campo del diritto commerciale e contrattuale, diritto dell'Information Technology, diritto d'autore, brevetti e marchi. Docente in ""Diritto ed etica della comunicazione"" presso la facoltà di Ingegneria dell'Informazione del Politecnico di Torino. Attivamente impegnato per la promozione del software libero e delle libertà digitali.

Davide Del Vecchio (HERMES)

Davide Del Vecchio, conosciuto in rete con il nickname “Dante”, da sempre appassionato di sicurezza informatica, ha firmato parecchie ricerche in quest'ambito. È il responsabile del Security Operation Center di Fastweb, scrive sporadicamente per Wired ed altre testate ed è tra i fondatori del Centro Hermes per la Trasparenza e i Diritti Umani Digitali. Ha collaborato con diverse università e ha partecipato come relatore a numerosi congressi nazionali e internazionali. Nel 2014 è entrato a far parte del comitato direttivo del Clusit ed ha vinto il premio "migliore informatico dell'anno".

Fernanda Faini (Circolo dei Giuristi Telematici)

Responsabile dell’assistenza giuridica e normativa in materia di amministrazione digitale, innovazione, semplificazione, open government e sviluppo della società dell’informazione presso Regione Toscana. Collabora come docente nell’insegnamento di Informatica giuridica presso l’Università degli Studi di Firenze, dove è cultore della materia. Laureata con lode in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Firenze, ha conseguito il Master universitario di secondo livello in Management Pubblico ed E-Government presso l’Università del Salento ed è dottoranda in Scienze giuridiche presso l’Università di Bologna – CIRSFID, nel curriculum Diritto e nuove tecnologie. Componente del Comitato di redazione della rivista scientifica internazionale di Informatica giuridica “Ciberspazio e diritto” e della rivista “Il Documento Digitale”. Collabora come docente e consulente con Formez PA e altre realtà. Autrice di pubblicazioni scientifiche e relatrice in convegni, conferenze e seminari in materia. Autrice di articoli di aggiornamento e approfondimento su quotidiani e riviste giuridiche cartacee e online. Blogger di Pionero - Digital Innovation, progetto di Maggioli editore. Membro del Consiglio Direttivo e Responsabile Media del Circolo dei Giuristi Telematici (CGT). Membro di associazioni nazionali che si occupano di innovazione e diritto delle nuove tecnologie (Associazione Nazionale Docenti Informatica Giuridica e Diritto dell’Informatica - ANDIG, Società Italiana di Informatica Giuridica - SIIG e Rete per l’Eccellenza Nazionale - RENA). Digital Champion di Firenze, in particolare per gli aspetti giuridici legati al digitale e per l’innovazione della pubblica amministrazione.

Matteo G.P. Flora (The Fool srl --- HERMES)

Esperto in Digital Reputation e Computer Forensics, con un forte background in Sicurezza Informativa, è CEO di The Fool, la Digital Reputation Company italiana. Ha partecipato all’IVLP2012, che seleziona personaggi nel mondo che possono portare maggiore consapevolezza e cooperazione tra gli Stati Uniti e l’Italia, membro del Comitato Scientifico dell'Osservatorio Privacy e Sicurezza IT, co-fondatore del Centro Hermes e Professore a Contratto in “Open Source Intelligence” a Tor Vergata e di ""Monitoraraggio e Gestione della Reputazione Online a Parma"".

Francesca Romana Fuxa Sadurny

Francesca Romana Fuxa Sadurny svolge attualmente la propria attività professionale in qualità di responsabile U.O. Ufficio Affari Giuridici-Organizzativi dell’Istituto Nazionale di Statistica presso la Direzione Centrale per gli Affari Istituzionali, Giuridici e Legali (DCIG) di supporto agli organi di governo dell’Ente. Docente dal 2004 ad oggi presso l’Università Telematica Guglielmo Marconi della materia di diritto IUS/1 “Beni, Contratti e Circolazione dei Diritti” - Facoltà di Economia e dal 2009 della materia di “Diritto urbanistico”, Facoltà di Scienze Geo-Topocartografiche. Autrice di numerosi articoli in riviste di diritto.

Giovanni Battista Gallus

Diritto d’autore, diritto penale, tutela della privacy e diritto dell’informatica e delle nuove tecnologie sono le sue principali materie di competenza.Dopo la laurea cum laude in giurisprudenza in Italia si trasferisce in Gran Bretagna per il Master of Laws in Maritime Law e Information Technology Law alla University College London – UCL.. In seguito consegue il titolo di dottore di ricerca. Nel 2009 ottiene lo European Certificate on Cybercrime and Electronic Evidence (ECCE). È ISO 27001:2005 Certified Lead Auditor (Information Security Management System).Iscritto all’Albo degli Avvocati dal 1996, Cassazionista dal 2009, Referente informatico del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Cagliari, collabora con la cattedra di Informatica Giuridica dell’Università di Milano ed è docente al Corso di Perfezionamento in Digital Forensics, Privacy, Cloud e Cyber Warfare. Fellow del Nexa Center on Internet e Society e del Hermes Center for Transparency and Digital Human Rights.Autore di diverse pubblicazioni sui temi citati e relatore nei principali convegni nazionali e internazionali, affianca alla professione attività di formazione, in particolare nel campo del diritto d’autore, del Free software – Open Source, della tutela della privacy, della sicurezza informatica e della digital forensics.Presidente del Circolo dei Giuristi Telematici, fondato nel 1998, primo esempio italiano di associazione giuridica telematica. È inoltre membro del Consiglio Direttivo di ANORC, Associazione Nazionale per Operatori e Responsabili della Conservazione Digitale, e di ABIRT, Advisory Board Italiano dei Responsabili del Trattamento dei dati personali. "

Marta Ghiglioni (Perani Pozzi Associati --- Università degli Studi di Milano)

Marta Ghiglioni è tutor presso le cattedre di Informatica giuridica e Informatica giuridica avanzata della facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Milano dei Proff. Giovanni Ziccardi e Pierluigi Perri, nonché tutor presso la cattedra di Trattamento dei dati sensibili del dipartimento di Informatica dell’Università degli Studi di Milano, del Prof. Simone Bonavita. Privacy officer presso il dipartimento di IT Law dello studio legale Perani Pozzi Associati, si occupa di trattamento di dati personali, contrattualistica relativa a servizi critici e sicurezza informatica.

Andrea Ghirardini (HERMES)

Da inserire

Diego Giorio (SEPEL Editrice)

Dopo un'esperienza nell'industria privata, nella ricerca&sviluppo di una multinazionale di seminconduttori prima, nel marketing e nel web marketing poi, ho successivamente avuto altre esperienza professionali prima di approdare alla Pubblica Amministrazione, nei servizi demografici di un piccolo Comune. Dal 2009 ho iniziato a pubblicare con SEPEL articoli in varie materie demografiche e di interesse generale della PA, ho tenuto corsi di formazione per un'Associazione di settore, dopo avere ottenuto il titolo di formatore dal Ministero dell'Interno. Fra i vari interessi, la privacy ed il suo impatto sulla PA, e dal 2012 seguo il convegno e-privacy, sia come uditore che come relatore.

Valentina Longo

Avvocato esperto in materia di trattamento di dati personali, consulente per la Rete Rurale Nazionale, partecipa all'Egesif, Gruppo esperti per i fondi strutturali e di investimento europeo presso la Commissione europea.

Giorgio Mancosu (Università di Cagliari)

Laurea in giurisprudenza, dottorando in diritto dell'amministrazione digitale (Univ. di Cagliari e Univ. Paris 2), cultore di materia in diritto amministrativo, dipendente dell'Università di Cagliari in staff al responsabile per la trasparenza e la prevenzione della corruzione, nonchè dirigente sindacale. La trasparenza è essenzialmente riequilibrio di conoscenza a favore dei più deboli (siano essi amministrati, utenti, lavoratori, etc.) Ecco perchè l'interesse per tale fenomeno è maturato in me durante la pratica sindacale anche se ben presto si è trasformato in interesse scientifico (nell'ambito del dottorato), fino a diventare pratica quotidiana (in staff al dirigente responsabile della trasparenza). Ma se è vero, come ammoniva Louis Brandeis, che ""la trasparenza è il migliore dei disinfettanti"", essa può trasformarsi nel ""peggiore degli urticanti"" se mal direzionata.

Francesco Paolo Micozzi (Circolo dei Giuristi Telematici --- Fondazione Italiana per l'Innovazione Forense)

Francesco Paolo Micozzi, avvocato, si occupa di diritto penale, con particolare predilezione per il diritto dell’informatica, delle nuove tecnologie, privacy e diritto d’autore. È autore per LeggiOggi, Huffingtonpost e cura il blog Quid Novi. Collabora con le cattedre di Informatica Giuridica e Informatica Giuridica Avanzata dell'Università di Milano, ed è fellow dell'Hermes Center for Transparency and Digital Human Rights. Autore di diverse pubblicazioni in tema di diritto penale dell'informatica e diritto d'autore) e relatore nei principali convegni nazionali in materia, affianca alla professione forense l'attività di formazione rivolta a professionisti e pubbliche amministrazioni nel campo dell'informatica giuridica e in particolare diritto d'autore, sicurezza informatica, amministrazione digitale e diritto penale. Fa parte del gruppo di lavoro della Fondazione Italiana per l'Innovazione Forense presso il Consiglio Nazionale Forense.

Alessandro Monteleone

Avvocato del Foro di Roma. Ha conseguito il diploma di Master di II livello in "Diritti della persona e nuove tecnologie" presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Si occupa di attività giudiziali e stragiudiziali in materia di diritto civile e commerciale, diritti della personalità e delle nuove tecnologie nonché attività giudiziali in materia di diritto dell’esecuzione civile ed esattoriale prevalentemente in favore di primarie società a capitale pubblico e privato. Ha maturato una specifica expertise in materia di diffamazione a mezzo stampa nonché in materia di contenzioso derivante dalla concessione di finanziamenti pubblici

Davide Mula (Università Europea degli Studi di Roma)

Davide Mula è docente di Informatica Giuridica presso l'Università Europea degli studi di Roma, dove è già stato assegnista di ricerca in diritto privato. Ha conseguito il dottorato di ricerca in "Pubblico e privato nel diritto dell'impresa" presso l'Università degli studi "Parthenope" di Napoli con tesi dal titolo "Qualificazione del contratto di archiviazione e gestione da remoto dei documenti informatici. Il contratto di cloud computing". Senior fellow presso l'Accademia Italiana del Codice di Internet. E' inoltre contrattista di specializzazione presso l'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, assegnato al Servizio giuridico.

Lazzaro Pappagallo (Associazione Stampa Romana)

Giornalista e conduttore, in Rai dal 1997. Ha lavorato per il TG Lazio e per il Giornale Radio Rai. Esperto di economia e lavoro, è attualmente segretario dell'Associazione Stampa Romana, sindacato unitario dei giornalisti del Lazio.

Fabio Pietrosanti (HERMES)

Fabio Pietrosanti frequenta con il soprannome “naif” l’underground digitale italiano dal 1995 e si occupa professionalmente di digital security dal 1998. Presidente e co-fondatore del Centro Hermes per la Trasparenza e i Diritti Umani Digitali, è attivo in diversi progetti per la diffusione di consapevolezza, strumenti e tecnologie a supporto della libertà di espressione e della trasparenza. Membro di Transparency International Italia, gestore di nodi di anonimato Tor e di pubblicazione anonima Tor2web, è fra i fondatori del progetto di Whistleblowing GlobaLeaks, oggi in uso tanto nel mondo del giornalismo, dell’attivismo quanto nella pubblica amministrazione con finalità di contrasto della corruzione. Si occupa di innovazione tecnologica, progettazione software nell’ambito del whistleblowing, della tutela della riservatezza delle informazioni e dell’anonimato digitale. Veterano del mondo dell’hacking e del software libero, ha partecipato a progetti e community quali sikurezza.org, s0ftpj, Progetto Winston Smith, Metro Olografix. Professionalmente ha avuto esperienze come network security manager, senior security advisor, imprenditore e CTO di una startup impegnata nello sviluppo di sistemi di cifratura delle telefonate cellulari.

Leonida Reitano (Associazione giornalismo investigativo)

Dottore di ricerca in sociologia della comunicazione e McLuhan fellow dal febbraio 2003. Ha lavorato nel campo del webpublishing curando lo sviluppo di diversi siti web presso la Free Lance International Press e presso il Laboratorio di Informatica e Didattica della storia dell'università La Sapienza di Roma. Presso la Facoltà di Sociologia di Urbino ha insegnato nel modulo di editoria e internet e nel modulo di e-learning. Ha svolto attività di project manager presso il Consorzio NETTUNO e di coordinatore per il Master di e-learning Management e di giornalismo investigativo organizzati dall'Università di Urbino. Dal 2007 è Presidente dell'Associazione di Giornalismo Investigativo e svolge attività di ricerca e di didattica nell'ambito delle metodologie legate al giornalismo d'inchiesta. Nel 2009 ha frequentato la Summer School del Center for Investigative Journalism di Londra diplomandosi come esperto di Computer Assisted Reporting (CAR) analisi di fonti aperte su Internet (OSINT) e e sicurezza informatica per giornalisti. Nel 2011 ha frequentato il corso di Web Investigator organizzato dal Center for Investigative Journalism di Londra. Nel maggio 2012 ha frequentato uno dei migliori corsi internazionali di Open Source Intelligence: il corso di OSINT Methods and Training organizzato da Arno Reuser (Responsabile dell'unità di Osint dell'Intelligence Olandese) e Jane's International una delle società private di intelligence tra le più quotate a livello mondiale. Tra le attività di inchiesta da lui condotte spicca l'inchiesta Toxic Europe vincitrice del Premio Ilaria Alpi e sviluppata con le tecniche insegnate nel corso. Attualmente si occupa di giornalismo d'inchiesta, geopolitica e studi sui new media.

Alessandro Rodolfi (HERMES)

Alessandro Rodolfi è collaboratore del professor Giovanni Ziccardi alla Cattedra di Informatica Giuridica presso l’Università degli Studi di Milano e membro del Centro Hermes per la Trasparenza e i Diritti Umani Digitali. Laureato in Giurisprudenza, si è specializzato nel diritto di Internet e delle nuove tecnologie e successivamente ha ottenuto il perfezionamento in Computer Forensics e Investigazioni Digitali. Ha fondato DataConSec, società specializzata in consulenze strategiche su privacy, reati informatici e sicurezza delle informazioni. È redattore della rivista scientifica Ciberspazio e Diritto e nello staff del progetto Open Reading. Auditor certificato, è socio di ricerca dell’Istituto Italiano per la Privacy e membro della Legal Drama Society. Partecipa in qualità di relatore a diversi convegni su tutto il territorio nazionale e svolge attività di ricerca sui sistemi di whistleblowing.

Fulvio Sarzana

Fulvio Sarzana, Avvocato esperto di diritto dell'informatica e delle telecomunicazioni. Ha scritto più di 100 pubblicazioni in tema di tutela dei diritti nella rete internet. Da ultimo ha pubblicato l'ebook gratuito «I pericoli ed i danni del weblocking».

Monica A. Senor (Nexa Center for Internet & Society --- Circolo Giuristi Telematici)

Monica A. Senor è socio dello Studio Legale Catalano Penalisti Associati dal 2001. Avvocato penalista, è specializzata in diritto penale delle nuove tecnologie, privacy e data protection nonché, a livello processuale, in digital e biometric forensics. E' membro della Commissione Informatica dell'Ordine degli avvocati di Torino, per il quale sta seguendo l'implementazione del processo penale telematico nel distretto di Torino. E' fellow di NEXA, il Centro per Internet & Società del Politecnico di Torino e membro del comitato scientifico dello CSIG, Centro studi di informatica giuridica, di Ivrea-Torino. Collabora con le riviste online Medialaws.eu, Altalex.com e Penale.it ed ha pubblicato lavori con le case editrici Egea, Giappichelli, Springer e UTET Giuridica.

Bella Shakhmirza

Bella Shakhmirza è una giornalista russa che vive a Milano. Partecipa in diverse iniziative riguardanti progetti sociali e diritti umani. Ha organizzato il corso Diritti per Dummies, dieci lezioni tenutesi presso il Museo Ebraico di Mosca dove alcuni esperti spiegavano come comportarsi in situazioni di difficoltà. Collabora con il Comitato contro le torture che investiga i crimini perpetrati dalla polizia e con il progetto Jewel Girls che aiuta le minorenni a tornare ad una vita normale dopo essere state violentate o costrette a prostituirsi. Tutte iniziative in cui la protezione e l’anonimato delle fonti costituisce un elemento fondamentale.

Emmanuele Somma (Progetto Winston Smith --- HERMES)

Umile programmatore della leva del ‘68, ha giocato per profitto nelle fila di alcuni ministeri e autorità nazionali, Emmanuele ha anche giocato per divertimento nella free software foundation e altre organizzazioni del mondo FOSS. Nel 1994 ha scritto il manifesto della prima organizzazione italiana per la protezione dei diritti digitali (LE.CI.Ti, la Lega dei cittadini digitali) e nel 2009 ha fondato Agorà Digitale, di cui è membro del consiglio direttivo. Ha pubblicato molti articoli tecnici e un libro su un caso di copyright: No SCOpyright (SCO contro Linux), ha fondato GNU/Linux Magazine e gestito altre riviste di programmazione e internet. Nel tempo si è divertito a denunciare la Business Software Alliance (ed ottenerne la condanna) per poi cinguettare amabilmente con la nuova presidente (quando il precedente fu rimosso); di violare il decreto Urbani contro il peer-to-peer e poi denunciare Urbani per la violazione del suo stesso decreto; di trovare la “Commissione Interministeriale sui contenuti digitali nell’età di internet (e-content)” (Commissione Vigevano) con le mani in pasta nel plagio; verificare sul campo la mancanza di trasparenze procedure di scrutinio elettronico e altre amenità del genere. Attualmente si occupa di arte, religione, dati, programmazione, scrivere romanzi e altre cose che rendono la vita migliore..

Manuela Vacca

Manuela Vacca, giornalista. PhD, si occupa di tecnologia e innovazione, cultura e spettacolo, economia e cronaca, è attualmente addetto stampa della Regione Sardegna. Come attivista per la diffusione della cultura dei dati aperti ha promosso e ha partecipato alle tre edizioni del ""Cagliari open data day"". Sente l'urgenza di una diffusione di consapevolezza dell'importanza di difendere la privacy degli individui. Gli ultimi convegni a cui ha partecipato in qualità di relatore sono stati ""Open Data in Italy and Europe: HOMER project results, lessons learnt and future development. HOMER steering committee meeting"" organizzato dalla Regione Sardegna (Cagliari, 3 febbraio 2015) e E-PRIVACY 2014. INTERNET DELLE COSE, organizzato dal Progetto Winston Smith del Centro Hermes per le libertà digitali (Cagliari, 17-18 ottobre 2014).

Giuseppe Vaciago (Tech & Law Center)

Avvocato iscritto all’Ordine degli Avvocati di Milano dal 2002. Ha conseguito un PHD in Digital Forensics all’Università degli Studi di Milano Bicocca ed è docente di informatica giuridica presso l’Università degli Studi dell’Insubria dal 2007. Ha frequentato in qualità di Visiting Scholar la Stanford Law School e la Fordham Law School di New York. Ha partecipato a numerosi convegni presso le più prestigiose Università italiane ed estere. È fellow presso il Nexa Center di Torino e presso il Cybercrime Institute di Colonia. È membro del comitato editoriale della Rivista Digital Investigation edita da Elsevier.

Daniele Vantaggiato (SingleID Inc.)

15 anni di esperienza nel settore della IT. Appassionato di sicurezza, crittografia e social engineering. Ho iniziato a scrivere con la tastiera a 4 anni con il commodore 64 e non ho più smesso. Ho ricoperto vari ruoli in varie aziende, spesso da Consulente esterno, come sistemista linux, programmatore visual basic prima e jLAMP dopo. Da sempre ossessionato dalle password, sopratutto quelle altrui ;-) La mia esperienza in così tante aree dell'informatica mi ha portato a scoprire che, a livello di identificazione online, qualcosa di veramente nuovo è possibile.

Valerio Vertua (CSA ITALY)

Avvocato Cassazionista in Milano; i settori di attività professionale prevalenti sono: il diritto tributario, il diritto societario e il diritto dell’informatica e delle nuove tecnologie; è perfezionato sia in Computer Forensics ed Investigazioni Digitali, sia in Diritto societario presso l’Università degli Studi di Milano; è collaboratore della Cattedra di Informatica Giuridica ed Informatica Giuridica Avanzata della Facoltà di Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Milano; è Presidente dell’associazione DFA (Digital Forensics Alumni); è co-fondatore e Vice-Presidente dell’associazione CSA Italy (Cloud Security Alliance Italy).

Giovambattista Vieri (ENT srl)

Giovambattista Vieri, son nato nel 1964, sono appassionato di informatica da quando avevo 16 anni e con l'aiuto del saldatore modificavo lo spectrum. Ho poi lavorato nell'industria aerospaziale (project leader) sia su GUI sia su apparati embedded, passando poi a societa' di consulenza e formazione (responsabile gruppo internet), poi a societa' editoriali con ruoli anche inerenti la IT security. Infine imprenditore (molto piccolo) e consulente. Nei ritagli di tempo, scrivo software che poi libero . Son anche molto appassionato di Storia (antica e recente) e sport. Amo la cucina e la buona tavola condita da discussioni interessanti.

Efrem Zugnaz (Progetto Graesanus)

Efrem Zugnaz, opera nel settore IT da piu' di venti anni. Attualmenta si occupa di IT Governance per una concessionaria Autostradale. Avendo passato molte fasi tecnologiche ora si occupa di portare in maniera gratuita a quanti piu' possibile buone prassi ed informazioni per i cittadini digitali, con lo scopo di alimentare una sfera privata digitale etica e corretta.

Le Organizzazioni

La manifestazione e’ organizzata da HERMES - Centro Studi Trasparenza e Diritti Umani Digitali e dal Progetto Winston Smith.

  • HERMES - Centro Studi Trasparenza e Diritti Umani Digitali.
  • Progetto Winston Smith è un’associazione senza fini di lucro che si occupa della difesa del diritto alla privacy in Rete e fuori.

Contatti

Per contatti generali e per la stampa: eprivacy@winstonsmith.org, per i relatori cfp-eprivacy@winstonsmith.org.

Organizzato da

In collaborazione con

Media Partner